July 2010


Sempre a proposito di riscaldamento globale, al gore, il porcone che allunga le mani sulle massaggiatrici degli hotel di lusso, quello che d”obbiamo fare qualcosa per salvare il pianeta e sprecare meno energia”, ecco, lui; beh,  è stato scoperto che la sua mega villona, situata vicino Nashville, consuma ogni mese, più di quanto una famiglia americana media consumi in un ANNO.

Nel 2006, gore has speso circa 221,000 kWh (oltre venti volte la media nazionale americana), con un conto di circa $1,359 al mese. Più di mille euro al mese solo per la corrente elettrica. Mentre per il gas, il signor gore èè stato più morigerato: la bolletta è stata di circa  $1,080 al MESE.

Alla faccia del risparmio energetico e del corredo di tassazione forzosa che ci vorrebbero imporre.

Ovvio che gore non ha risparmiato nel darci dentro con il riscaldamento in inverno, e con l’aria condizionata in estate e con…per la serie come combattere l’afa.

http:// http://www.tennesseepolicy.org/2007/02/al-gore’s-personal-energy-use-is-his-own-“inconvenient-truth/

Advertisements

Ancora sul riscaldamento globale….ma è caldo, si?

Beh è estate…..è giusto che sia caldo. Sarebbe un caldo più maneggiabile, più respirabile, più vivibile se solo non fossimo costantemente coperti da uno spesso strato di … come dire….foschia, una sepssa coltre biancastra che crea come una cappa, un tappo, un coperchio sopra questo gran caldo. Insomma il principio della pentola a pressione.

Ma possibile che questa foschia sia solo casuale? Che questo cielo sia sempre, costantemente biancastro, o quasi?

Il fatto che l’aeronautica militare da anni ormai spruzzi merda chimica sulle nostre teste è cosa ormai arcinota, che non viene nemmeno più negata. La vegetazione ne soffre, l’agricoltura ne soffre (guarda caso monsanto ha brevettato un gene da inserire nelle piante, che è resistente all’alluminio, una delle sostanze spruzzate enll’aria dagli aerei).

A volte ci lasciano respirare, per esempio giovedì scorso in alcune parti dell”Italia il cielo era terso e blu. Il caldo era sempre molto, ma l’aria molto pulita e respirabile. Sciopero del traffico aereo? No, semplice stop all’affumigazione di merda chimica. Questo video ne dà un ottimo esempio:

C’è chi si muove, per esempio: http://www.handsoffmotherearth.org/ che si batte contro gli esperimenti di geoingegneria. Anche localemnte qualcuno fa sentire la sua voce:

Il caldo assurdo ed afoso di questi giorni, insomma è stato provocato ad arte.

Che almeno si sappia.

La bufala del riscaldamento globale continua la sua corsa.

Lo scandalo del CRU East Anglia (qui), quello che avvea permesso di svelare tutta la bufala del riscaldamento globale (pretesto per tartassare i cittadini con tasse eco-verdi, per dare il via ad una nuova bolla speculativa sulle energie verdi, ect.) non conosce tregua. Dopo aver coinvolto professorini a dritta e manca (inclusi alcuni italiani, anche quello che due giorni a settimana vanno a fare le previsioni in TV su rai 3, dopo aver umilmente servito i militari della nato), qualcuno ha deciso  uno stop allo scandalo con tanto di commissione ‘indipendente’. Tale commisisone, capitanata dal personaggio notoriamente controverso come  muir russel (molto abile nello sperperare  denaro pubblico), ha stabilito che no, i poveri professorini non hanno truccato i dati sul clima.

Orgasmica reazione di molti meteorologi nostrani, e  di quel porcone di al gore (si, il nobel che fa la mano morta alle massaggiatrici degli hotel di lusso) nonché amministratore di società che con la truffa del riscaldamento globale (e con lo smercio e scambio di ‘buoni’ di anidride carbonica) ci ha fatto i soldi e vorrebbe, appunto, continuare a farceli.

Insomma, una truffa creata ad arte per far arricchire pochi eletti che con il carbon trade (commercio di buoni-permesso per inquinare) intendono farci soldi, tanti, tantissimi soldi.

Ma anche manipolare l’economia, togliendo le ultime briciole di  ricchezza ai poveri per darle ai ricchi.

Per esempio è stato stabilito che dal 2020 tutti i nuovi edifici dovranno essere ‘zero-energy’ (cioè a consumo energetico zero, insomma una casa passiva). Solo questi edifici saranno permessi, chi possiede case vecchiotte, si attaccherà al tram, perché la compravendita (e pure l’affitto) sarà permessa solo per le case a consumo zero. (per chi ha voglia la direttiva europea in question è qui: http:// http://www.europarl.europa.eu/meetdocs/2009_2014/documents/cls/cons_cons(2010)05386(rev3)_/cons_cons(2010)05386(rev3)_en.pdf

Quale sarà il valore di una casa che non può essere né venduta né comprata? Quale sarà il valore di una casa i cui proprietari (molto probabilmente) verranno massacrati dalle tasse, perché la casa non è “ecologica” e non rispetta vacui criteri di “risparmio energetico”?

Il 2020 è molto molto vicino.

Chi ha orecchi……