Fortuna che i robin hood della rete esistono e rubano le informazioni dai ricchi per darle ia poveri.

L’ultima e’ questa (notizia di ieri): http://blogs.telegraph.co.uk/news/jamesdelingpole/100017393/climategate-the-final-nail-in-the-coffin-of-anthropogenic-global-warming/

Di che si tratta? titolo dell’articolo:“Scandalo del clima: l’ultimo chiodo nella bara del “riscaldamento climatico di natura antropogenica”.

Che vuol dire? Che le teorie secondo le quali stiamo attraversando un periodo di grave  riscaldamento del pianeta a cuasa delle emissioni prodotte dall’uomo, sono basate su dati deliberatamente falsificati.

Ecco cosa spiega l’articolo: un hacker si e’ impossessato di una sessantina di mega di file confidenziali dell’ “University of East Anglia’s Climate Research Unit” (centro di ricerca dedicato alla ricerca sul clima, altrimenti detto CRU), uno dei centri di ricerca all’avanguardia nel terrorismo informativo sulla questione del riscaldamento .

Cosa contenevano i file? Email scambiate fra i prominenti(sedicenti) scienziati in cui si discute tranquillamente di come alterare i dati sul riscalmento climatico ed altre amenita’. 

Ci sono fulgidi esempi riportati nell’articolo del telegraph, per esempio delle mail in cui i sedicenti scienziati discutono su come  di fare fronte comune per sbattere fuori dalla comunita’ scientifica  un eminente ricercatore che non condivide gli stessi proclami, oppure email di fecilitazione per un ricercatore (sembre in disaccordo) recentemente morto (cosi’ non sara’ piu’ di intralcio e di dissenso alle teorie desiderate), suggerimenti su come alterare i dati nelle pubblicazioni scientifiche per provare l’ipotesi del riscaldamento globale generato dall’uomo, etc.. etc…

Qualcosa mi dice che qualcuno al CNR italiano sara’ sobbalzato sulla sedia quando avra’ letto la notizia….e si, perche’ i fissati con il riscaldamento climatico non sono solo all’estero, ci sono pure da noi. Per esempio questi qua: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/04/15/prodi-giuliacci-cheli-sul-clima-del-mondo.html

Tale e’ la fissazione che uno di questi signori si spinse a mettere in relazione l’incidente dell’airbus avvenuto  in brasile alcuni mesi fa con i cambiamenti climatici (con dichiarazioni rilasciate alla stampa)…insomma,siamo arrivati a questopunto.

Ma perche’? Perche’ spaventare la gente e renderla colpevole del riscaldamento globale? Cui prodest? A chi giova tutto cio?

La risposta nella prossima puntata 

 

Per chi fosse interessato ad approfondire sullo scandalo delle truffa sui dati del CRU: http://www.examiner.com/x-28973-Essex-County-Conservative-Examiner~y2009m11d20-CRU-files-scandal-reaches-print-media
 

Advertisements